Hooms: Modena l’agenzia immobiliare emoziona e vende con l’home staging.

Le nostre case sono l’investimento più grande ed importante che abbiamo, sono lo scenario dei nostri ricordi, il posto sicuro dove tornare sempre, il luogo in cui cresciamo e accogliamo gli amici ed in Hooms di Modena l’agenzia immobiliare emoziona e vende con l’home staging.

“Eligia stringeva a sè la sua Borbonese, vedeva sfrecciare le case di Modena alla sua destra, una dopo l’altra. Ancora qualche minuto e lei e Filippo sarebbero arrivati a visionare per la prima volta “l’appartamento”. On line aveva tutte le carte in regola, sembrava abbastanza spazioso, “luminoso” (almeno così diceva l’articolo, alla fine, tutti gli appartamenti di Modena e provincia  sono “luminosi” a quanto pare dalle descrizioni”), due camere e due bagni.

“Dai, scendiamo” le dice Filippo. Eligia raccoglie la sua borsa color crema, la giacca di jeans, apre la portiera dell’auto e scende sul marciapiede inciampando leggermente. Fa un grande sospiro e raggiunge la mano di Filippo. “Ciao Filippo, ciao Eligia, benvenuti” dice loro Anna agente immobiliare di HOOMS di Modena. “Prego, da questa parte”.

L’immobile era in una zona residenziale ben servita, gli alberi colmi di foglie si muovevano al soffio del vento caldo dell’estate. “Modena non è mai stata così bella” pensava Eligia. Si trattava di un appartamento al primo piano con una zona living, una cucina abitabile, un terrazzino, due camere e due bagni, come anticipato prima.

“Ed eccoci qui, vi apro la porta in modo che possiate dare un’occhiata alla proprietà in tutta tranquillità, io vi raggiungerò tra qualche minuto” disse Anna.

“Bene” pensò Filippo “Così possiamo visitare l’immobile liberamente e poi fare qualche domanda all’agente immobiliare”.

Le luci erano accese, gli scuretti già aperti, e l’immobile era “allestito”, curato in ogni dettaglio con un servizio di Home Staging. 

Eligia con gli occhi lucidi di stupore, accarezzò lo schienale del nuovo divano grigio, osservò i dettagli sul tavolino: una rivista, una candela e dei complementi di arredo color oro. Guardò l’immobile nel complesso: era più spazioso di quel che sembrava dalle foto, ed in più, si sentiva già “casa”.

Il tappeto delimitava la zona divani, accompagnando la vista alla parete tv, arredata con leggerezza e semplicità, ma in modo da far comprendere gli spazi. “Wow” disse Eligia.

Sul tavolo della zona living il centrotavola faceva una piccola ombra, ad Eligia sembrava a forma di cuore, ma così non era in realtà. 

“Guarda la cucina!” sentì Filippo esclamare ad alta voce. 

Certo, non era una vera cucina, Eligia aveva ben in mente quella dei suoi sogni e nessuno mai l’avrebbe distolta nell’acquistare qualcosa di diverso, ma era realizzata ad hoc, con colori chiari, allestita con pentole, barattoli pieni di “spaghetti e farfalle”, tovagliette, posate appoggiate come se si fosse in procinto di avere ospiti.

Eligia diete un pizzicotto alla schiena di Filippo. “È già perfetta” disse.

“Andiamo a vedere le camere!” Le abat-jour erano accese, la sveglia acciaio vintage ticchettava sul comodino nero in netto contrasto con tutto l’arredamento sulle tonalità del bianco e del turchese. Solo un piccolo copriletto color miele aveva i toni caldi dell’estate, sul muro era stato “disegnato” l’armadio e l’ingombro dello stesso sul pavimento. “Questo è geniale” pensò Filippo.

“Allora, cosa ne pensate?” Chiese Anna entrando nella stanza. “È molto accogliente, non ci aspettavamo questa cura ed “un arredamento temporaneo”. Così effettivamente si capiscono meglio gli spazi, persino io che non sono del settore immobiliare, ho capito quanto fossero capienti le varie stanze.” Disse Filippo. 

“Ma questo arredamento è compreso nel prezzo della casa?” “ No, si tratta di Home Staging” rispose orgogliosa Anna “noi di HOOMS IMMOBILIARE presentiamo gli immobili così, in modo da agevolare l’acquirente e valorizzare al massimo l’immobile dei nostri proprietari che ci affidano la cura della vendita dell’immobile.”

Stupore. Silenzio. 

“Prego, prendete una brochure immobiliare: in questo modo potrete rivedere e ripensare a questo appartamento con calma e fare le vostre valutazioni” disse con gentilezza Anna.

“Grazie Anna” disse Filippo. Eligia gli stringeva sempre più forte la mano, salutarono Anna e salirono in macchina. “Mi piace mi piace mi piace mi piace!” Esclamò Eligia con dei piccoli urletti che solo le donne sanno emettere. 

Filippo sorrideva, sapeva che ci sarebbero voluti altri giorni di valutazioni, di calcoli, una seconda visita, un colloquio approfondito in agenzia HOOMS, ma l’effetto “wow” aveva colpito anche lui.

Sono Francesca Martinelli home stager professionistaagente immobiliare, docente in Home Staging e marketing immobiliare e vi dò il benvenuto in HOOMS: vendere e affittare gli immobili a Modena non è mai stato così semplice.

 

Francesca Martinelli

Founder  H O O M S

Home Stager – Agente Immobiliare